Domande e risposte sul parquet

0 Comments

Perché rimaniamo affascinati dal parquet?

Il parquet è una delle tipologie di pavimento più ricche di fascino ed eleganza, un materiale in grado da solo di rendere immediatamente un ambiente più caldo ed accogliente.

Le venature del legno, i suoi nodi, la colorazione calda e naturale difficilmente lasciano indifferenti. Alcuni sono un po’ restii nel montare un parquet perché convinti che siano più i punti a sfavore che quelli positivi legati alla sua installazione. In questo articolo andremo ad esaminare alcune delle domande più comuni legate al suo utilizzo.

Che tipo di finitura scegliere?

Le finiture sono i trattamenti cui viene sottoposto il parquet in fabbrica e che saranno decisive nell’esaltare alcune caratteristiche estetiche e nel conferire delle peculiarità fisiche al materiale.

La finitura ad olio, ad esempio, non va a modificare il colore naturale del legno, ma ne esalta le caratteristiche, rendendo il colore più caldo ed intenso e mettendo in maggior risalto le venature ed i nodi. Con la finitura ad olio i pori vengono lasciati aperti. Il concetto è che il legno viene nutrito e protetto dall’interno, senza modificarne le caratteristiche fisiche. E’ consigliata in presenza di animali a quattro zampe, visto che si graffia meno facilmente e consente di rimediare facilmente alle strisce superficiale con dei piccoli ritocchi.

La vernice invece può influire notevolmente sulla colorazione finale, e va a creare una barriera protettiva superficiale, chiudendo i pori. Viene pertanto utilizzata nelle stanza dove c’è maggiore umidità e dove maggiore è il rischio che cada qualche sostanza liquida che possa macchiare il pavimento.

Si può montare su un pavimento preesistente?

La risposta è si, basterà assicurarsi che le piastrelle siano ben fissate al pavimento. Soprattutto quando si vuole incollare il parquet al pavimento, sarà necessario verificare che non ci siano dislivelli o piastrelle scollate. Contattare un professionista, come un parquettista Roma ci consentirà di eseguire un lavoro durevole e pregevole dal punto di vista estetico.

Quale parquet scegliere?

La scelta deve avvenire tra il parquet in legno massello e quello tecnologico o prefinito. Il massello è un singolo pezzo di legno, e fino a poco tempo fa veniva considerata la scelta migliore in termini qualitativi.

Oggi invece il parquet tecnologico è diventato la norma, e questo per diversi motivi. Innanzitutto ha una maggiore stabilità e resistenza a parità di spessore rispetto a quello tradizionale.

Se dobbiamo montarlo su un pavimento già esistente o in presenza del riscaldamento a pavimento, è sempre suggerito installare il parquet tecnologico.

Che tipo di montaggio eseguire?

Le tecniche di montaggio sono principalmente due: incollando le liste o appoggiandole ed incastrandole tra loro.

Incollare le liste al pavimento è la soluzione più sicura per un lavoro destinato a durare nel tempo, mentre l’utilizzo della tecnica flottante è scelta da chi ha poco tempo a disposizione per il montaggio o vuole poter contare su una maggiore flessibilità per smontare e rimontare il pavimento in qualsiasi momento.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *