Previdenza
I CONTRIBUTI INPS PDF Stampa E-mail
Scritto da 20 maggio   

I CONTRIBUTI INPS

 

Hanno l’obbligo di versare i contributi previdenziali presso la Gestione separata Inps tutti i lavoratori che svolgono la propria attività attraverso:

contratti a progetto; collaborazioni coordinate e continuative; mini co.co. co., associazioni in partecipazione, Partite Iva individuali; lavoro autonomo occasionale, assegni di ricerca, dottorati di ricerca e medici con contratti di formazione specialistica, ecc. (l’elenco completo su www.inps.it).

I contributi sono calcolati sul reddito lordo e l’aliquota per il 2012 è pari al:

 28% per gli esclusivi, ossia, gli iscritti solo alla gestione separata Inps e, quindi, non pensionati e non iscritti ad altre casse (+ 0,72% per le prestazioni sociali).

 22%, per i non esclusivi, ossia, i pensionati e gli iscritti anche ad altre casse previdenziali obbligatorie.

Per le partite Iva iscritte in via esclusiva alla gestione separata, l'aliquota contributiva per il 2014 rimane al 27%.

 

Tali aliquote saranno incrementate dal 2013 come indicato in questa tabella:

ANNO         ESCLUSIVI     NON ESCLUSIVI

2013                   27%                   22,00%

 

2014                   28%                   23,50%

 

2015                   29%                   22,00%

 

2016                   30%                   24,00%

 

2017                   31%

 

2018                   32%

 

2019                   33%

 

 

 

 

I lavoratori autonomi e i professionisti pagano integralmente i contributi dovuti, mentre gli associati in partecipazione versano il 45% e il restante 55% è a carico dell’associante. Tutti gli altri iscritti alla Gestione separata, versano 1/3 dei contributi dovuti e i restanti 2/3 sono a carico del committente. I redditi prodotti tramite cessione diritto d’autore non prevedono alcun versamento

previdenziale e, di conseguenza, questi lavoratori non sono iscritti alla gestione separata e sono esclusi dalle prestazioni spettanti agli iscritti.

 

È importante sapere che la gestione separata considera una mensilità non il lavoro della durata di un mese ma il reddito pari o superiore ad un dodicesimo del minimale previsto per i lavoratori autonomi Inps, ossia, 1.293 euro mensili e 15.516 euro annui nel 2014. questo può determinare di non avere 12 mesi di contributi versati anche se si lavora per 12 mesi.


 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2